Il ragazzo che ha svelato la vergogna su migranti e Ong: “Ho detto la verità su migranti e Ong, su di me fuoco incrociato di cattolici e sinistra”

loading...

Il ragazzo che ha svelato la vergogna su migranti e Ong: “Ho detto la verità su migranti e Ong, su di me fuoco incrociato di cattolici e sinistra”
Luca Donadel, il blogger di 23 anni autore dell’inchiesta sui rapporti opachi tra Ong e scafisti, è stato uno dei “patrioti” scelti per intervenire alla festa di Atreju, la kermesse organizzata da Giorgia Meloni. Il suo video di denuncia sulle collusioni del sistema di salvataggio degli immigrati, “La verità sui migranti” pubblicato il 6 marzo, ha fatto tre milioni di visualizzazioni su Facebook e 700mila su Youtube. “L’idea mi è venuta da un articolo del think tank Gefira, che aveva già denunciato come queste Ong si spingessero oltre il limite della areesearch and rescue coordinate dalla Guardia costiera italiana”, racconta in un’intervista a Il Tempo.

Utilizzando lo strumento Marine Traffic, sistema che traccia le rotte delle imbarcazioni civili e commerciali, Donadel ha ricostruito le posizioni in cui avvenivano i salvataggi da parte delle Ong e ha mostrato dati e video delle operazioni, smontando quelle che, secondo lui, sono le vere fake news. “Sono i giornalisti a parlare di salvataggi nel Canale di Sicilia e vengono smentiti dai fatti”. La sua inchiesta ha attirato un coro di indignazioni e proteste. “Ho ricevuto degli attacchi sia da Avvenire che da Il Manifesto”. Per usare le sue parole: “L’alleanza tra Peppone e Don Camillo”, i noti personaggi di Guareschi. “È ironico che si mettano insieme per sostenere le Ong anche nel caso in cui si viene a conoscenza di ‘dettagli’ ben poco difendibili, come i contatti diretti con gli scafisti”.

Per il giovane occorre “una visione laica e critica della vicenda, senza sentimentalismi, ideologie e propaganda”. Mentre il Codice di condotta varato dal ministro dell’Interno, Marco Minniti, andrà valutato alla luce di come sarà applicato. Uno dei difetti è certamente la sua natura di accordo, privo di forza vincolante. “Alcune Ong come Sos Mediterranée hanno firmato il codice con riserva, mantenendo il diritto di fare i trasbordi e non avere personale armato a bordo. Insomma, a dettare le condizione è lo Stato o sono le Ong?”.

loading...
COMMENTA CON FACEBOOK

1 Comment on "Il ragazzo che ha svelato la vergogna su migranti e Ong: “Ho detto la verità su migranti e Ong, su di me fuoco incrociato di cattolici e sinistra”"

  1. Lucia D'Aleo | 18/03/2018 at 19:41 | Rispondi

    Che schifo politici corrotti

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: