Silvio Berlusconi: Ministro spending review Penso a Carlo Cottarelli



Silvio Berlusconi prosegue la sua corsa nella campagna elettorale in vista del voto del prossimo 4 marzo. Il Cavaliere, ospite di "In Mezz'Ora" di Lucia Annunziata ha parlato di un tema centrale come quello dell'immigrazione e della sicurezza: "Vediamo ogni giorno che cosa succede in Italia, per colpa dei governi della sinistra non è stato attuato alcun controllo sull'immigrazione. In Italia ci sono almeno 630mila stranieri di cui solo un 5% scappati da una situazione di guerra, morte e persecuzione cui riconoscere lo status di rifugiati".Il Cav ha poi parlato degli sbarchi che proseguono sulle nostre coste: "L'invasione degli immigrati potrebbe diventare epocale perché sono 6 miliardi i cittadini che vivono nella povertà mentre noi siamo la minoranza dei Paesi benestanti: una volta non lo sapevano, ma ora lo sanno". Poi mette nel mirino i 5 Stelle e afferma: "Non c'è più oggi questo pericolo che il M5S vada al governo. Chi voterà Pd o M5S si toglierà questa soddisfazione, ma sarà un voto completamente inutile" perché Fi arriverà al 25% e la coalizione di centrodestra al 45% e governerà". Poi manda un messaggio a Salvini che è intervenuto in tv dalla Annunziata prima del Cav: "Seduti a un tavolo siamo riusciti a fare quello che la Merkel non è riuscita a fare: trovare l'accordo su 10 punti fondamentali. La distanza tra Fi, Fdi, Lega sulle cose fondamentali non esiste". Infine parla anche della squadra di governo e fa un nome per un ministero: "Abbiamo pronto un dicastero per la Spending review per Carlo Cottarelli, dando a lui il potere di fare tagli per la spesa pubblica. Non so se lui ci dirà di sì ma ha le caratteristiche a cui noi pensiamo".



fonte

COMMENTA CON FACEBOOK

Be the first to comment on "Silvio Berlusconi: Ministro spending review Penso a Carlo Cottarelli"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: